eIDAS: concluso il percorso di notifica europea, la Carta d’Identità Elettronica diventerà identità digitale europea

Con la pubblicazione della Gazzetta ufficiale europea del 13 settembre 2019 entra nel vivo il percorso previsto dal regolamento comunitario eIDAS per il riconoscimento della Carta d’identità digitale come strumento di accesso ai servizi online delle amministrazioni degli Stati membri
La notifica europea della Carta d’identità elettronica (CIE), pubblicata in Gazzetta ufficiale europea del 13 settembre 2019, n. C 309/09, conclude l’iter avviato da AgID a gennaio 2019 per il mutuo riconoscimento della CIE, affinché possa essere utilizzata per l’accesso ai servizi digitali offerti dalle pubbliche amministrazioni degli Stati Membri.
La notifica della Carta d’identità elettronica segue il percorso avviato nel 2018 per l’identità digitale SPID, consentendo – entro i successivi 12 mesi dalla pubblicazione in Gazzetta ufficiale europea – l’adeguamento dei sistemi di tutti gli Stati dell’Unione che permetteranno l’accesso ai propri servizi digitali, oltre che con l’identità digitale SPID, anche tramite CIE.
Anche Belgio, Croazia, Repubblica Ceca, Estonia, Germania, Lussemburgo, Portogallo, Spagna, Olanda e Regno Unito hanno provveduto a notificare i propri sistemi di autenticazione ai servizi online.
Prosegue speditamente il percorso attuativo del Regolamento eIDAS per la realizzazione della cittadinanza digitale europea.