Personale – Limiti di finanza pubblica posti al trattamento economico accessorio

    CORTE DEI CONTI, SEZ. CONTR. LOMBARDIA – PARERE 2 luglio 2018, n. 200
    Un Sindaco ha posto alla Sezione regionale di controllo per la Lombardia una richiesta di parere inerente ai limiti di finanza pubblica posti al trattamento economico accessorio del personale dipendente da enti locali. Riconosciuta l’ammissibilità soggettiva e oggettiva dell’istanza, la Sezione ritiene che le risorse destinate a remunerare le indennità, di posizione e risultato, spettanti ai titolari di posizione organizzativa, anche dopo l’aggiornamento teorico dei valori minimi e massimi (art. 15, c. 2, CCNL comparto Funzioni locali 21.05.2018), debbano osservare, sommate alle risorse confluenti nei fondi per la contrattazione integrativa, il limite di finanza pubblica posto dall’art. 23, c. 2, d.lgs. n. 75/2017